LETTURA DEL MESE

Più vendite

Più vendite in meno tempo

Autori: Jill Konrath

Editore: ROI, 2017, pp. 237 € 24.00
Genere: saggio sul time management e sull’organizzazione del lavoro nell’era della distrazione digitale.
Chiave di lettura: come proteggersi dalla dittatura della rete e dei social focalizzandosi sulle cose che contano davvero.
Frase chiave: “Se vogliamo non solo sopravvivere, ma anche prosperare in questo mondo costantemente connesso, dobbiamo esaminare seriamente il nostro modo di lavorare”.


 

Di libri sulla vendita ne ho sfogliati diversi, mai uno che abbia attirato la mia attenzione. E non certo perché io sia un lettore distratto. Perciò quando sul mio tavolo è arrivato Più vendite in meno tempo di Jill Konrath l’ho messo subito da parte. Un collega che stimo me lo ha chiesto in prestito. Riportandomelo mi ha detto: “È molto interessante, leggilo”. La sera stessa l’ho iniziato. Il giorno dopo l’avevo finito. Il collega aveva ragione: è una lettura stimolante e di grande attualità: spiega come proteggersi dalle distrazione digitali che generano dipendenza sottraendoci il bene più prezioso: il tempo riducendo efficienza sul lavoro e aumentando lo stress. Infondo non siamo preparati a gestire l’era della distrazione. “Disporre di tante informazioni è eccitante. Ma se non stiamo attenti – avverte Konrath  –  passiamo ore a cliccare su siti illudendoci che tutto ciò che leggiamo sia utile. Il sovraccarico d’informazioni cui mi esponevo stava azzerando la mia capacità di attenzione e persino di pensare lucidamente, creativamente, strategicamente”, privandomi del controllo sulla mia vita”. Scrivere questo libro è stato il suo modo per recuperarlo, ritrovando il tempo per pensare. Dopotutto “La qualità del pensiero è un grandissimo fattore di differenziazione nel nostro lavoro. Ma le interruzioni continue (per leggere un’email appena arrivata o navigare passando freneticamente da un link all’altro) pregiudica la qualità riflessiva. Fatichiamo a mantenere la concentrazione, ad imparare nuove cose, ad analizzare situazioni e fissare priorità. Dopotutto essere produttivi, ricorda Konrath, non vuol dire solo fare più cose in meno tempo, ma fare le cose giuste e farle meglio”.

Come riuscirci?  Il Programma Time Master è stato il suo toccasana, “Mi ha protetto dalle distrazioni auto-indotte” Un aiuto importante è venuto anche dall’utilizzo di app per “la manutenzione della concentrazione”. Oggi ne esistono molte e Konrath le menziona spiegandone l’utilità. Rescue Time, ad esempio,  aiuta ad identificare le proprie abitudini di navigazione quotidiana per concentrarsi ed essere più produttivi. “A fine giornata il software calcola il tempo che hai trascorso sulle diverse applicazioni (Word, Outlook ecc.) e sui i siti. Il solo fatto di sapere che Rescue Time agisce dietro le quinte come un osservatore silenzioso, mi ha reso più oculata nella gestione del tempo. Oggi concludo la mia giornata lavorativa controllando le statistiche per sapere quanto tempo ho trascorso sulla rete”. Backdrop è invece una utility che riempie la schermata con un’immagine o un colore affinché possiamo concentrarci sul lavoro da svolgere.  Freedlay aggrega i siti, i blog e i feed RSS preferiti in un unico posto per una lettura più agevole. Il testo illustra le diverse app oggi disponibili (un’informazione preziosa) e spiega come usarle per liberarsi dalle abitudini improduttive ed innestarne di nuove. E racconta quale è stato il suo “ingrediente segreto” per riuscire a fare Più vendite in meno tempo. Ma non ve lo svelerò: vale la pena scoprirlo gustandosi questa lettura accattivante, snella, ricca di esempi illuminanti, solida nei contenuti, ricca di argute citazioni. Questo è uno di quei rari libri che vale la pena leggere dalla prima all’ultima riga perché ha davvero qualcosa di dire.

Qualcuno potrebbe pensare: non sono un venditore perciò non mi serve. Sbagliato. Prima di tutto, perchénelle trattative quotidiane, sul lavoro, in famiglia, con gli amici infondo siamo tutti un po’ venditori quando cerchiamo di persuaderli sulle nostre idee. Secondo, perché ormai siamo inevitabilmente sottoposti alla “dittatura di internet” e sapere come proteggerci da distrazioni che ci rendono improduttivi è più che mai utile. In un mercato saturo di pubblicazioni sulla vendita e sul time management l’editore ROI ha scovato un libro “fuori dal coro” che riesce ancora a dire cose originali e utili su un tema collaudato. Ci auguriamo di vedere presto tradotto anche Agile Selling della stessa autrice che ha il merito di ripensare il marketing e la vendita alla luce delle strategie Agili, oggi più che mai di attualità.

 

Nessun commento

Inserisci un commento